RADUNO ANA A CAGLI

RADUNO ANA A CAGLI
RADUNO ANA A CAGLI

MOSTRE D'ARTE

MOSTRE D'ARTE
Palazzo Berardi Mochi-Zamperoli - Dal 2 al 24 settembre 2017

martedì 17 luglio 2007

LA CULTURA INNANZI TUTTO !
Non credo che la repressione da sola sia sufficiente a mettere le cose a posto: non sono d’accordo con la scala delle priorità che viene suggerita dal sondaggio proposto da Cagli-Tricolore www.cagli-tricolore.blogspot.com con la sicurezza in testa, seguita subito dopo da sanità e strade, con la cultura ultimissima con solo tre voti (due dei quali espressi dal sottoscritto !).
La cultura non è solo conservazione e mostra dei beni culturali, bensì è soprattutto azione educativa. È quindi come tale che la vedo al primo posto nelle iniziative che una saggia amministrazione dovrebbe perseguire, attraverso continui contatti diretti o mediatici con la cittadinanza, attraverso i quali coinvolgere la classe dirigente, gli operatori sociali, gli educatori, i genitori, i giovani, ecc. in questo sforzo di riassetto dei valori e di condanna dell’illegalità.
Vanno bene quindi le iniziative che premiano i concittadini esemplari, come va bene l’informazione attraverso la stampa (non la propaganda !) e si sente molto la mancanza di una TV locale; vanno bene le iniziative folkloristiche, sportive, culinarie ecc. che aggregano la cittadinanza e soprattutto i giovani. Tutto questo però non così, tanto per fare, magari sfruttando i finanziamenti comunitari per guadagnarci qualcosa, o per far lavorare gli operatori commerciali e turistici; questi devono essere solo vantaggi collaterali, perché il fine primario da perseguire deve essere quello di educare la gente, e non deve mai essere perso di vista.
Quindi le scelte da operare nel prendere queste iniziative devono mirare soprattutto a dare segnali di civiltà, di correttezza, di buon gusto, di moralità e via dicendo. Altrimenti è meglio non farle. È un grave errore trasformare queste iniziative in meri strumenti economici: basti guardare quello che è diventato il calcio ed il mondo che lo circonda !

9 commenti:

CAGLI-TRICOLORE ha detto...

Ciao lupa45 bentornato/a, e' montata la protesta da parte di chi? di due personaggi entrambe con interessi comuni, la cosa vergognosa e' l'utilizzo della stampa a fini personali,riguardo il sondaggio la nostra e' una "provocazione", per noi una cultura "bipartisan" e' importante
ma deve essere condivisa da tutti
no creata a doc per fini propagandistici e di interessi occulti econimici per pochi...
riguardo la sicurezza già ai tempi delle scorse elezioni comunali nel nostro programma avevamo proposto quanto segue: Sicurezza - Operazione "Chiavi sulla porta e bambini in strada"
OBBIETTIVO: promuovere un maggior controllo sul territorio urbano e limitrofo per prevenire fenomeni di criminalità, in concerto con le forze istituzionali preposte. Garantire la presenza forte, qualificata e puntuale della nostra polizia municipale nelle giornate e serate più a rischio della settimana per rendere CAGLI fruibile da parte di tutti, giovani, anziani e bambini. Nessun intento punitivo nei riguardi delle persone (cagliesi e non cagliesi non fa differenza) ma TOLLERANZA ZERO nei riguardi di chi commette reati.

Emigrazione - Dati certi e controllabili.
OBBIETTIVO: Indagine atta a censire la presenza effettiva dei cittadini extracomunitari nel nostro Comune. Rilevamento dati sull'inserimento nel tessuto cittadino. Rilevamento dati sulle condizioni di accoglimento (Affitti equi e regolari, imposte sugli stessi regolarmente versate, adempimenti di Legge, qualità dei servizi ). Verifica della sostenibilità sociale attuale ed in prospettiva, anche attraverso coinvolgimento diretto delta cittadinanza.

il programma completo lo puoi trovare qui: http://www.spiritocagliese.it/elezioni2004/comunali/programma_lista3.asp

culture a confronto ha detto...

Cara lupa45.Noto che non hai pubblicato il mio commento di questa mattina.Mi dispiace vuol dire che preferisci rendere il tuo blog un soliloquio o un dialogo a due con caglitricolore.
Un cordiale saluto comunque.

caglicentro ha detto...

ha ragione caglitricolore ci siamo fatti fregare da quei comunisti e adesso dobbiamo subire per altri 2 anni ben ci sta!!!!!

lupa45 ha detto...

Carissime Culture a Confronto, sono dispiaciuta per la mancata pubblicazione del vostro commento di questa mattina: non l'ho proprio ricevuto. Rimandatelo ! c'è stato un problma tecnico:io non censuro nessuno, anzi, la mia presenza qui ha proprio lo scopo di dare voce a concittadini come voi.
Quanto a Cagli-Tricolore lo apprezzo molto sia per le capacità che dimostra come Blogger, sia per le tematiche che è capace di introdurre e sostenere. Se eliminasse tutta la colonna di links, se cambiasse il colore dello sfondo e soprattutto se fossi libera...lo sposerei (come ha detto anche Silvio).

CAGLI-TRICOLORE ha detto...

Accipicchia!!! hai tutte le fortune lupa45, "culture a confronto" mi intriga non poco!
un confronto mi stuzzica peccato che da me non posta.. avrà forse letto la descrizione del blog?
grazie per l'apprezzamento tecnico
riguardo i link darò una "limatina"
il colore nun posso il nero mi rilassa, sono allergico al "rosso",
appena vinciamo le prossime comunali ti voglio assessore alla cultura e politiche giovanili
ci stai?
un abbraccio!!
cagli-tricolore

caglicentro ha detto...

ci mancava uno psicologo di sinistra adesso siamo a posto!

CAGLI-TRICOLORE ha detto...

ED ECCO CHE ARRIVO' LA CENSURA COMUNISTA NON CI POSSO CREDERE!!

"Questo blog è sotto esame a causa di possibili violazioni dei Termini di servizio di Blogger ed è aperto solo agli autori."

LASCIANO APERTI BLOG SCANDALOSI ZOZZI PIRATI VIOLENTI ECT ECT
APPENA QUALCUNO NON LA PENSA COME LORO O OSA DIRE LA VERITA' SCENDE LA SCURE E LA VENDETTA
VEDIAMO DOVE ARRIVANO
A PRESTO!

lupa45 ha detto...

Vedi, Caglicentro, come ho già detto a Cagli-Tricolore non riuscirete mai a combinare niente finché continuate a battervi contro lo spettro del “comunismo” agitando “manganelli”: se avete buone idee mettetele in gioco e vedete se qualcuno le condivide senza anteporre pregiudizi. Altrimenti continuerete a compiacervi fra di voi quattro gatti senza che nessun altro vi ascolti.

Culture a confronto ha detto...

Cara lupa45.Raccolgo il tuo invito provo a ripostare e ti rinnovo gli auguri per il tuo blog.
Sono d'accordo con quello che dici a proposito della cultura (anche se non sei il primo a dirlo e non da oggi) .Quello che non condivido è l'uso- abuso che si fa oggi(ma non solo da oggi) del termine REPRESSIONE
Un Paese dove chi è deputato a far rispettare le regole fa il suo dovere è un Paese CIVILE!
In tale Paese non si fa repressione, ma un altro tipo di cultura: LA CULTURA DEL RISPETTO DEL CITTADINO DA PARTE DELLE ISTITUZIONI.
E' questa una cultura che a Cagli ( e non solo) si è estinta da tempo.....purtroppo.
Oggi, se mi permetti, esiste e questa si che esiste davvero l' "altra repressione". La REPRESSIONE nei confronti di chi deve accettare che ladri ed assassini violino la propria casa,la REPRESSIONE di chi deve perdere la vita sulle strade a causa di ubriachi o drogati prepotenti ed arroganti,la REPRESSIONE di donne stuprate (guardati la statistica degli stupri in Italia)...e si... anche LA REPRESSIONE nei confronti di chi la notte ha il sacrosanto diritto di dormire e non di dover subire gli schiamazzi sguaiati di gente che fa della notte il proprio regno e l'inquinamento acustico di bar o sedicenti pub che addirittura fanno musica quando non la potrebbero fare PER LEGGE (e tutto questo il Sindaco lo sa e non fa niente).
Allora, in attesa che tuttte le tue buone intenzioni portino i loro frutti, in attesa che i giovani recepiscano e assorbano i concetti di "riassetto dei valori e condanna dell'illegalità" ( per inciso, quanto tempo pensi che ci voglia a far recepire questi concetti agli extracomunitari che hanno una CULTURA distante anni luce dalla nostra ?)..allora in attesa che passino questi mesi(?)...anni(?)..decenni(?)...vogliamo pretendere che si pratichi la CULTURA DEL RISPETTO DEL CITTADINO DA PARTE DELLE ISTITUZIONI O VOGLIAMO ANCORA CHIAMARLA REPRESSIONE?